Cosa fa un motion designer

CHI È E COSA FA UN MOTION DESIGNER?

Ti sei mai chiesto chi abbia realizzato la sigla di Sky Sport? Chi ci sia dietro progetti come le intro dei videogame?

La risposta è: Motion Designer. Ma chi è e cosa fa tale figura professionale?

Bella domanda: molti se lo chiedono e non trovano risposte esaustive. Questo fenomeno è sempre più frequente, perché la figura del Motion Designer è nuova nel mondo delle agenzie come lo era il Web Designer qualche anno fa.

Il Motion Designer è colui che si occupa della grafica “in movimento”, quindi di tutto ciò che riguarda le animazioni, le transizioni tra oggetti grafici, titolazioni e tanto altro.

Al Motion Designer non è richiesto di realizzare l’intero impianto grafico del progetto di animazione. Un artista che abbia competenze anche come Art Director o Graphic Designer ha però dei vantaggi enormi, perché va a completare un profilo professionale di eccellenza.

Nello specifico, di cosa si occupa tale figura e in quali campi può dare il suo contributo?

Il Motion Designer è colui che anima e dà vita a progetti come: sigle televisive, titolazioni cinematografiche, infografiche animate, intro video per siti internet o videogame, presentazioni, spot , logo animation. È importante sapere che chi lavora solo con materiale video (riprese) non è un Motion Designer ma un Montatore, che è un’altra cosa. Il Motion Designer lavora principalmente con elementi grafici (icone, loghi, disegni, foto) e clip video.

Il Motion Designer inoltre può avere padronanza sia con software 2D che con quelli 3D.

Software più usati da un Motion Designer:

2D – After Effects, Premier, Photoshop, Illustrator (tutti)

3D – Cinema 4D , MODO, 3D Studio, Maya, Blender (uno a scelta)

Oltre ad avere padronanza di animazioni e video, il Motion Designer deve per forza di cose avere anche una padronanza dei file audio. In ogni progetto video la musica la fa da padrona, quindi tale figura deve saper gestire ed elaborare file audio. Questo non vuol dire che il Motion Designer debba essere un compositore (a quello ci pensa un’altra figura, il Sound Designer): è comunque importante avere alcune competenze sui file audio (effetti sonori, musiche, loop), in modo da poter essere autonomi in progetti in cui la figura del Sound Designer non è prevista.

Oggi il Motion Designer è per le Agenzie sempre più importante: la comunicazione visiva (grazie anche a internet sempre più performante) si sta infatti spostando sulla creazione di contenuti multimediali.

SCOPRI I NOSTRI CORSI.

Comments are closed